Google ti ama se gli utenti ti amano

google ti ama se gli utenti ti amano

I blog, cresciuti in modo esponenziale negli ultimi dieci anni, crescono di pari passo alla diffusione di content strategy e content marketing. Nel 2020 i brand si troveranno sempre di più ad investire in contenuto qualitativo.
Ma cosa possono fare i blog in un’ottica e-commerce? Da un punto di vista economico, si stima che i brand con un blog abbiano un maggior Return On Investment (ROI) positivo rispetto a brand senza contenuti rilevanti.
Ecco tre consigli per iniziare ad impostare la propria content strategy:
1. L’importanza del contenuto. Spesso al momento della creazione di un blog si sacrifica originalità e ricchezza del contenuto, a favore di brevità e di parole chiave per avere una migliore indicizzazione della pagina. È la creatività e la ricchezza del testo a determinare il successo di un sito e a portare ad un incremento di traffico organico. La prima regola per avere un blog originale è quello di avere un contenuto unico e per unico si intende creare contenuti su topic non ancora affrontati.
2. Content Strategy. Identifica gli obiettivi di comunicazione, di consumatore o visitatore, di differenziazione dei target. Da un punto di vista operativo significa decidere gli argomenti e seguire il flusso di post e di messaggi ogni giorno, monitorando anche le metriche. Visitatori, Tempo speso su quella pagina, numero di sessioni e bounce rate.
3. Organic traffic vs Paid. Molti brand per paura di fallire, o per scarse conoscenze, affidano la promozione del proprio blog, al paid marketing, tralasciando il SEO. Una campagna con Google è sicuramente più rapida dal punto di vista dell’implementazione e con risultati più interessanti nel breve periodo ma il bounce rate da una fonte a pagamento è molto più alto rispetto a quello proveniente dall’organico. I consumatori infatti che accedono ad un blog tramite ricerche, sono realmente interessati a quanto leggono. Per questo è fondamentale prestare attenzione alle parole chiave: una frase ottimizzata è complessa da costruire, ma porta nel medio termine risultati più rilevanti.
Avete già messo in piedi la vostra content strategy per il 2020?